Disfunzioni sessuali Dolore pelvico cronico maschile

Circa il 50% degli uomini che soffrono di dolore pelvico cronico, dirigono inconsapevolmente lo stress nella zona pelvica.

Cosa posso fare per te 

Esistono persone che accumulano lo stress e la tensione nei muscoli del collo e soffrono, così, di mal di testa, mentre altre spostano lo stress e la tensione verso i muscoli pelvici, lamentando dolore nella regione pelvica. 

Il dolore pelvico incide fortemente sul benessere di questi uomini e sulla qualità della vita. 

Nel periodo Covid si sono evidenziati più casi di disfunzioni a carico del pavimento pelvico, le cui cause possono essere riconducibili a maggiori livelli di stress ed ansia, legati ai cambiamenti della quotidianità e delle abitudini, insieme al senso di allerta e pericolo costante dovuti all’emergenza mondiale.   

Coloro che soffrono di questa patologia lamentano diverse intensità di dolore, che possono muoversi a partire da un vago senso di fastidio, sino ad arrivare a fitte lancinanti e gradi intollerabili di dolore.

Le disfunzioni sessuali, inoltre, sono piuttosto comuni negli uomini che soffrono di questo disturbo.  

Vi posso aiutare a riconoscere questo disturbo e sapere che può essere affrontato e curato, migliorando il benessere personale e sessuale, e la propria qualità di vita. 

Descrizione del disturbo 

Circa l’8% degli uomini nella popolazione generale sembra soffrire della sindrome del dolore pelvico cronico e prostatite cronica.

Vi sono diverse diagnosi per il dolore pelvico: Sindrome del Dolore Pelvico (CPPS), Dolore Pelvico Cronico (Chronic Pelvic Pain CPP), prostatodinia o prostatite, tutti nomi che descrivono un problema caratterizzato da un dolore cronico, pressione o disagio localizzati nella regione pelvica e/o perineale oppure localizzati nei genitali.  

Il dolore è ciò che caratterizza queste condizioni e che assume diverse forme e tipologie, ma a prescindere dalle diverse forme e tipologie, il dolore pelvico cronico è sempre localizzato nella zona più bassa dell’addome.

Psicoterapia del dolore pelvico cronico

È fondamentale avere una diagnosi chiara e corretta per pianificare il percorso e la cura per il dolore pelvico cronico. 

Per intervenire efficacemente sul disturbo, il percorso psicologico e sessuologico con un professionista esperto si è dimostrato uno strumento efficace i cui benefici non abbisognano di farmaci. 

Intervenire sul dolore e sulle importanti ripercussioni che ha sulla vita e sul benessere, anche sessuale, è possibile ed anche le recenti evidenze scientifiche mettono in luca come questo intervento sia efficace. 

Bibliografia

  • Anderson, R. U., Wise, D., Sawyer, T., & Chan, C. (2005). Integration of myofascial trigger point release and paradoxical relaxation training treatment of chronic pelvic pain in men. The Journal of Urology, 174(1), 155-60.
  • Anderson, R. U., Wise, D., Sawyer, T., Glowe P., & Orenberg, E. K. (2011). 6-Day Intensive Treatment Protocol for Refractory Chronic Prostatitis/Chronic Pelvic Pain Syndrome Using Myofascial Release and Paradoxical Relaxation Training. The Journal of Urology, 185(4), 1294 – 1299.
  • Associazione Italiana per lo Studio del Dolore. (2013). Dolore Pelvico Cronico Maschile. Dolore. Aggiornamenti clinici. 1, 20-21.
  • Bartolami, A. (2009). Riabilitazione del pavimento pelvico. Milano: Elsevier – Masson
  • Clemens, J. Q., Nadler, R. B., Schaeffer, A. J., Belani, J., Albaugh, J., & Bushman, W. (2000). Biofeedback, pelvic floor re-education, and bladder training for male chronic pelvic pain syndrome. The Journal of Urology, Elsevier Science Inc., 56, 951–955.
  • Magistro G, Wagenlehner FM, Grabe M, et al. Contemporary management of chronic prostatitis/chronic pelvic pain syndrome. Eur Urol 2016;69:286-97.

© Jessica Ferrigno